Corsi di formazione gratuiti per giovani e adulti disoccupati e inoccupati dell'Umbria | Corso gratuiti Ubriattiva giovani e adulti in Umbria 2018 - Addetto qualificato vetrinista e visual merchandiser
L’Addetto qualificato vetrinista e visual merchandiser si occupa di tutte le attività finalizzate alla comunicazione visiva commerciale o artistica che vanno dall’addobbo delle vetrine, all’arredo dei negozi, all’allestimento per fiere e mostre
corso gratuito, gratis, addetto qualificato vetrinista e visual merchandiser, umbria, giovani, adulti, umbriattiva
16186
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-16186,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-16.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

Addetto qualificato vetrinista e visual merchandiser

La figura professionale
L’Addetto qualificato vetrinista e visual merchandiser si occupa di tutte le attività finalizzate alla comunicazione visiva commerciale o artistica che vanno dall’addobbo delle vetrine, all’arredo dei negozi, all’allestimento per fiere e mostre. Cura l’immagine aziendale occupandosi dell’ambientazione e dell’arredo delle vetrine e dei display a seguito di un progetto grafico concordato con il committente, sulla base della politica promozionale e di immagine dell’azienda/punto vendita.

Gli obiettivi del corso
In quest’epoca di grandi cambiamenti per il retail, il settore delle vendite al dettaglio, una delle figure più richieste è quella del visual merchandiser. Il vetrinista e visual merchandiser è un professionista di alto livello che opera in negozi, botteghe, centri commerciali, megastore ecc., occupandosi della disposizione dei prodotti all’interno del punto vendita e in vetrina. Il vetrinista e visual merchandiser è sempre aggiornato sulle ultime tendenze, spesso anticipandole, e ha uno spiccato gusto estetico. É fondamentale che sappia cogliere spunti e ispirazioni e rielaborarli con gusto, personalità e fantasia. Ma la creatività non è la sola caratteristica indispensabile al buon visual merchandiser: il suo operato dev’essere infatti orientato alla vendita e quindi all’incremento del fatturato del negozio. Visione strategica, lavoro per obiettivi e problem solving sono dunque doti immancabili sia per vetrinisti che per visual merchandiser.

Il percorso proposto intende fornire agli allievi competenze utili a:

  • progettare autonomamente l’allestimento di un punto vendita e costruire un’esperienza d’acquisto soddisfacente per il cliente e orientata alla vendita;
  • ideare e allestire una vetrina che stupisca e al contempo valorizzi il prodotto, invitando il cliente ad entrare nel negozio;
  • giocare con le forme e con i prodotti, con le luci e i colori, con storie e temi per dare alle esposizioni un taglio indimenticabile;
  • allestire tutti i tipi di prodotti in qualsiasi punto vendita e approcciarsi correttamente a qualsiasi occasione di vendita, dai saldi alle promozioni al Natale.

I risultati attesi
Al termine del percorso proposto i partecipanti, superando un esame finale, otterranno la qualifica professionale legalmente riconosciuta di Addetto qualificato vetrinista e visual merchandiser.

Essi saranno in grado di:

  • ideare l’allestimento dello spazio espositivo e/o della vetrina, in base al prodotto da valorizzare, al tema scelto, all’immagine aziendale/del punto vendita
  • scegliere i prodotti da esporre, ricercare materiali, oggetti e decorazioni previsti dal progetto di allestimento
  • curare l’organizzazione degli spazi di vendita (lay out), dell’esposizione e della disposizione delle merci (display)
  • allestire le vetrine del punto vendita, cercando di valorizzare i prodotti e presentarli in modo tale da attirare l’attenzione della clientela
  • allestire gli spazi interni al punto vendita
  • disporre negli scaffali i prodotti e il materiale relativo ad eventuali promozioni e curare la manutenzione degli allestimenti
  • definire le modalità di illuminazione all’interno del punto vendita e delle vetrine al fine di valorizzare i prodotti esposti.

I requisiti per la partecipazione
Il corso è destinato a persone occupate, inoccupate o disoccupate, che abbiano assolto al diritto-dovere di istruzione e formazione.
Per i cittadini stranieri: buona conoscenza della lingua italiana orale e scritta, che consenta di partecipare attivamente al percorso formativo.
Per i cittadini extracomunitari: possesso di regolare permesso di soggiorno.